venerdì 2 agosto 2013

LA BORSA

E' vero, la mia borsa è sempre grande e pesante, ma contiene tutto quello che mi potrebbe servire, quando suona il telefono ci metto un po'di tempo a trovarlo,  se poi lo schermo è girato in giù, non posso  lasciarmi guidare dalla luce che lo illumina squillando, e quando finalmente  lo individuo, spesso ha già smesso di suonare. Noi donne siamo fatte così, le nostre borse parlano un po' di noi.
Per anni ho portato i secchielli, ne ho avuto tanti e li ho amati tutti, era il mio modello preferito, l'ho  abbandonato dopo essere tornata a casa più volte senza più portafoglio!
Oggi, leggendo una rivista, ho scoperto che Noè (il secchiello di Louis Vuitton), fu commissionato nel 1932 a Gaston Louis Vuitton, da un produttore di champagne che voleva una borsa - contenitore, per trasportare 5 bottiglie di champagne (ne voleva sistemare 4 in piedi e una a collo in giù) . Quel secchiello fu battezzato Noè, per ricordare il personaggio biblico che dopo il diluvio universale, cominciò a coltivare la vigna e diventò un amante del buon vino. 

14 commenti:

  1. Io detesto il cellulare e quindi riesco anche a non sentirlo (di solito c'è sempre un qualche caritatevole che mi avverte "signora, le squilla il telefono").
    Anche io non lo trovavo mai in borsa; ci ha pensato mio figlio che si spazientiva ad attendere i miei ritrovamenti per rispondergli. Mi ha agganciato al cellulare uno di quei nastri lunghi (quelli che portano al collo le standiste con il badge attaccato) tutto rosso e blu. Adesso con quel nastro lungo lungo, lo riesco sempre a pizzicare e tiro su finché non riesco ad afferrare il cellulare, tipo Raperonzolo con la treccia.
    Qualche signora mi ha già copiato l'idea; evidentemente siamo in tante con lo stesso problema. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea, ma come hai fatto ad agganciarlo? Ciao buona serata

      Elimina
    2. Ho un Nokia delle guerre puniche. Nella parte superiore ci sono 2 forellini. Abbiamo inserito un filo facendo un cappio .....
      Troppo complicato da spiegare. Sai cosa faccio? Faccio un post ad hoc solo per te, così lo fotografo e lo vedi; ti avviso quando lo faccio. Ciao. Marilena

      Elimina
    3. Grazie! Sono molto onorata! Mi sa che tornerà utile a molte!

      Elimina
  2. Ciao bentrovata. Io invece ho un borsello che tengo appeso al collo invece che sulla spalla. Tutti mi hanno preso in giro prima di abituarvicisi, però io così ho le mani libere, tutto sotto controllo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il benvenuto! Il borsello portato così deve essere un po' buffo, ma sicuramente le tue cose sono al sicuro, quando sei a Bellariva potresti usare il marsupio, ciao buona serata

      Elimina
  3. Interessante questa notizia, comunque non è solo il secchiello che "aiuta" le mani ladresche perchè a me è successo con la borsa con cerniera.
    E' vero che la borsa è un po' lo specchio di chi la porta...io per es. amo quelle con tante tasche esterne e anche se mi dico di cambiare cerco sempre le stesse.
    Ciao buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Adry, siamo abitudinarie io anche un po' pigra, se inizio ad usare una borsa continuo a portarla per mesi, per evitare il "trasloco" di tutto quello che ci ho messo dentro. Ciao e buona domenica anche a te

      Elimina
  4. Ciao, ricambio con piacere la tua visita anche se trovarti non è stato proprio immediato...ti consiglio, a questo proposito, di aggiungere nel profilo il tuo link. Mi piace il tuo blog (nato da poco, auguri!)e questo post sulla borsa è molto interessante. Anch'io, come tante donne, ci infilo un po' di tutto ed anche se mi piacciono non riesco proprio ad adattarmi alle borse piccole. Quando si parla di secchielli, mi viene subito in mente uno che aveva mia mamma quando io ero piccola: in tela ecrù profilato in pelle marrone, bello e pratico. A lei non hanno mai rubato niente, ma al giorno d'oggi forse è meglio scegliere altri modelli! Però curiosa la storia di Noè...ciao, buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ninfa, sei molto gentile a dirmi queste tutte queste cose, mi fa proprio piacere averti trovata! Non so come si faccia ad aggiungere il link a mio profilo, ma con il tempo spero di scoprirlo! Ciao buona serata

      Elimina
  5. Ci ho messo un po' ad arrivare da te, ma ci sono riuscita!!!
    Io sono ancora "lenta" col pc, ti metterò tra i preferiti per non perderti!
    Bello il tuo blog, mi piace, ora mi unisco ai followers così potrò seguirti.
    A presto:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Keiko, sei molto gentile, a presto!

      Elimina
  6. Le mie borse cara Brunellina , non si possono chiamare tali , ma solo piccoli ( si fa così per dire) supermarket..e come sempre devo girare e rigirare per trovare qualcosa , cellulare compreso...
    bacio e ribacio!

    RispondiElimina
  7. Ciao Nella, un grosso abbraccio, brunella

    RispondiElimina

SIETE STATI MOLTO CARINI, AD ARRIVARE FIN QUA, SE LASCIATE ANCHE UN COMMENTO, MI FATE MOLTO MOLTO FELICE!
BACI BRUNI